I Serrai di Sottoguda, gioiello nel cuore delle Dolomiti, sono pronti a rivedere la luce e a riaprire al pubblico. Pronto tra 2 anni, come previsto dal cronoprogramma dei lavori esecutivi, il progetto si sviluppa all’interno di una forra lunga circa 2 chilometri, con pareti verticali che superano i 100 metri d’altezza, scavata dal torrente Pettorina, tra il borgo di Sottoguda (comune di Rocca Pietore) e Malga Ciapela, alle pendici della Marmolada.

La tempesta Vaia del 29 ottobre 2018 ha distrutto il tracciato pedonale, reso inservibili ponti, muri d’argine, trasportando verso valle tutto il materiale che formava il greto del Pettorina, rendendo inaccessibile il sito.

Proteco è protagonista nella progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva di un’opera, che punta a riconquistare la funzionalità e l’accessibilità di una volta, con l’obiettivo principale di garantire la sicurezza idraulica e idrogeologica, rispettando le peculiarità dei luoghi.

A seguire l’intervento di Felice Gaiardo, direttore operativo del cantiere e Andrea De Bernardin, sindaco di Rocca Pietore, nel servizio del TGR Veneto del 24 Novembre 2020.

https://www.rainews.it/tgr/veneto/video/2020/11/ven-Veneto-Rocca-Pietore-Serrai-di-Sottoguda-pronto-tra-due-anni-Vaia-6ded4b60-b54e-400c-823b-05f4b68cbe56.html

Comunicazione di servizio Buone Feste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *